Mission

Promuovere i valori e la crescita professionale, culturale e civile dei propri associati, con uno sguardo sempre attento al progresso scientifico e tecnologico, alla ricerca e allo sviluppo del territorio. È questa la mission che, da sempre, caratterizza l’Associazione Direttori di Albergo e che essa si propone di perseguire mediante un confronto e uno scambio costante di informazioni tra tutti i protagonisti dell’ospitalità alberghiera.

La caratteristica fondamentale dell’associazione è quella di trasmettere a ciascun operatore dei servizi turistico-ricettivo, attraverso la “cultura dell’ospitalità”, competenze e capacità operative tali da consentirgli di realizzare soluzioni innovative ed adeguante ai bisogni dei propri ospiti.
La “cultura del servizio di ospitalità” rappresenta l’ancoraggio principale su cui sviluppare percorsi formativi finalizzati a promuovere un profilo armonico ed integrato di competenze scientifiche, tecniche ed operative.
In questo quadro il “Direttore d’albergo” assume il profilo di una persona competente e umile che, oltre a sapere e saper fare, deve “saper essere”. Una figura di riferimento consapevole sia delle potenzialità che dei limiti tecnici, organizzativi e relazionali, in grado di dialogare con tutte le posizioni in gioco e di sviluppare un contributo operativo per il bene umano e sociale del territorio in cui opera.

 

«Educare all’ospitalità, educare l’ospitalità».
Distinguendo tra educare ‘a’ ed educare ‘la’ – questa frase esplicita una ambiguità e una ricchezza che contraddistingue la parola ‘ospite’; questa indica sia chi viene accolto o ospitato, sia chi accoglie e offre ospitalità, ovvero l’ospitante. Bisogna dunque, educare chi accoglie ma anche chi viene accolto»

mons. Mariano Crociata